Trasformare un pavimento in uno in resina senza spendere un capitale

Le resine stanno diventando sempre più richieste.

Hanno la capacità di poter ringiovanire un vecchio pavimento a dei costi tutto sommato contenuti.

Come sai il mercato ci mette davanti a diverse tipologie di resine.

Abbiamo le resine tridimensionali, che permettono ad un pavimento di assumere un aspetto moderno e particolare riproducendo figure o panorami particolari, poi abbiamo le resine decorate come quelle ad effetto corten (una specie di effetto ruggine), poi quelle classiche in pasta che vanno a rivestire una superficie ricoprendo completamente il pavimento ed infine quelle epossidiche (altrimenti chiamate resine industriali) che generalmente si utilizzano su superfici in cemento levigato,massetti etc.

Oggi voglio parlarti di come potresti trasformare il tuo vecchio pavimento e farlo in modo economico con noi oppure da solo.

 

 

Il tipo di soluzione che ti proponiamo prevede l’utilizzo di una resina industriale (epossidica) che viene applicata direttamente sul pavimento esistente, senza doverlo smantellare.

L’unica condizione da rispettare è quella di non dover aver fatto tracce sulla superficie e di trovarsi in presenza di un pavimento omogeneo e compatto in cui le piastrelle non si stanno distaccando, nel qual caso dovrai rimuoverle e rincollarle al loro posto.

Questo tipo di lavoro è pertanto praticabile nei casi in cui :

  1. ci si sia stancati del vecchio pavimento
  2. non si ha voglia di sostituirlo smantellandolo
  3. non si ha un grosso budget a disposizione
  4. non versa in condizioni tali da non poyter essere rivestito con una una resina epossidica 

Se il tuo vecchio pavimento rispetta tutte queste condizioni, allora è il candidato ideale per poter essere trasformato da cima a fondo.

Come applicare la resina su un pavimento

Quello che dovrai fare è occuparti delle piccole opere di restauro del pavimento, ad esempio andare a stuccare le fughe li dove fosse necessario farlo per renderle omogenee,  assicurarti che non ci siano zone in cui vi siano mattonelle che si possano staccare (quindi dovrai bussare con le nocche ed accertarti che non vi siano zone che suonano a vuoto) verificare che non vi siano crepe o giunti che nel caso dovrai riparare o stuccare con dei siliconi acrilici (non acetici).

Al termine di questa fase preliminare, dovrai sgrassare a fondo il pavimento (il mio consiglio è quello di carteggiarlo con una levigatrice per pavimenti o se non l’avessi con della carta vetrata che graffi letteralmente la superficie).

Una volta rimossa tutta la polvere in eccesso potrai procedere all’applicazione del primer ancorante ed infine a 3 mani di resina poliuretanica bicomponente epossidica.

Al termine il tuo pavimento manterrà la stessa conformazione che aveva prima (le mattonelle e le fughe continueranno a vedersi) ma avrà assunto una finotura con resina del colore che avrai scelto.

 

Non ho l'attrezzatura necessaria e non sono troppo pratico con queste cose

Non preoccuparti, abbiamo diverse formule per venirti incontro. Possiamo pensare noi a fare tutto il lavoro, oppure potremo solamente carteggiarti il pavimento e prepararlo ad accogliere la resina che poi darai tu.

In ogni caso qualunque sarà la tua scelta resteremo al tuo fianco e se decidessi di fare il lavoro da solo, saremo felici di farti un piccolo corso di formazione come abbiamo fatto per altri clienti in passato, in modo da metteri in condizione di poter lavorare autonomamente.

Non vorrei più vedere la forma delle vecchie mattonelle

In questo caso il lavoro da fare sarà diverso e più impegantivo (anche sotto l’aspetto economico) si tratterà infatti di rivestire il pavimento con una malta resinosa o cementizia in modo che possa coprire tutta la superficie rendendola omogenea e priva di fughe.

In questo caso ti cosigliamo di rivolgerti ad un professionista perché la possibilità di sbagliare è alta e ci sono alternative particolari che potrebbero interessarti e che potrai vedere nel nostro show-room

oppure contattaci

richiesta preventivo

Consoci qualcuno che vuole cambiare pavimento? condividi questo articolo con lui!

Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su email
Email
Condividi su facebook
Facebook
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn
Call Now Buttonchiamaci ora
Torna su