sistemi impermeabilizzanti

Quali sono i sistemi di impermeabilizzazione più comuni presenti sul mercato?

Quando si hanno problemi di infiltrazione d'acqua occorre risolvere il problema , ma è importante anche non incappare in sistemi inadeguati, di seguito ti elenchiamo

i 3 metodi per impermeabilizzare un terrazzo

metodo n 1: le guaine ardesiate o lisce in tnt

Hanno sostituito diversi anni fa il catrame nell’impermeabilizzazione dei terrazzi.

E’ il sistema di impermeabilizzazione più vecchio e forse fra tutti il più fallibile.

Questi tipi di guaine sono formati da rotoli che vengono “srotolati” sulla superficie da impermeabilizzare  e poi vengono uniti l’uno all’altro grazie all’utilizzo di una fiamma che sciogliendole le unisce e bloccal’ingresso dell’acqua.

Questo sistema prevede l’applicazione direttamente sul massetto, pertanto, qualora si decidesse di impermeabilizzare un terrazzo o un balcone con questo sistema, si dovrà procedere prima allo smantellamento del pavimento, del massetto e della vecchia guaina che poi verrà sostituita con della guaina nuova.

Ci sono numerose “diatribe” su quale sia meglio (fra l’ardesiata e la liscia), diciamo che entrambe presentano vantaggi e svantaggi. Quello che pensiamo sia importante  comprendere è il fatto che nonostante queste guaine abbiano un costo al mq relativamente basso, i lavori accessori come lo smantellamento del pavimento il rifacimento dello stesso ed eventualmente la posa di un nuovo pavimento (è infatti sconsigliabile lasciarle a vista) faranno lievitare il prezzo a cifre molto alte per le quali vale la pena prendere in considerazione delle alternative più moderne.

Altro punto da dover tener ei considerazione è il fatto che negli anni queste guaine a causa della scarsa elasticità tenderanno “naturalmente” a dissaldarsi e a far penetrare nuovamente l’acqua e necessiteranno di nuovi interventi di riparazione.

Metodo n 2: guaina liquida cementizia

Cosi come quelle descritte nel paragrafo precedente hanno sostituito il catrame,questo tipo di guaine ha sostituito le ardesiate e quelle lisce.

Rispetto alle altre presentano numerosi vantaggi tecnici il primo (e forse il più importante è la possibilità

di evitare di smantellare il pavimento esistente, in quanto questo tipo di guaina può essere posato direttamente a contatto del pavimento o addirittura a copertura della guaina liscia o ardesiata.

L’aspetto tecnico che però pone un passo avanti questo tipo di prodotto rispetto a tutti gli altri è il fatto che viene applicato allo stato liquido e viene armato con della fibra di vetro che ne garantisce resistenza ed elasticità.

In questo modo il risultato finale sarà una copertura totale della superficie da impermeabilizzare senza giunzioni di lembi che col tempo potrebbero dissaldarsi e quindi permettere all’acqua di penetrare e far riprendere l’infiltrazione dell’acqua. 

Il risparmio economico, scegliendo questi tipi di guaine liquide impermeabilizzanti, è considerevole. 

Già il fatto di non dover togliere il vecchio pavimento,  il massetto e la vecchia guaina oltreché smaltirla ci farà risparmiare parecchi soldi.

In questo caso, nel 95% delle volte il pavimento non andrà tolto e nella peggiore delle ipotesi occorrerà fare dei piccoli interventi di riparazione localizzata della superficie (con del semplice cemento a presa rapida).

Il costo per impermeabilizzare una terrazza o un lastrico solare in questo modo si riduce sensibilmente e la garanzia di successo è del 100% 

metodo n 3: impermeabilizzante trasparente 

In questo caso non si tratta di un prodotto paragonabile a quelli indicati nei due metodi precedenti, tuttavia pensiamo si utile inserirlo in questa “classifica” per via del fatto che può essere di grande aiuto quando non si ha un grave problema di infiltrazione e si vuole procedere “gradualmente” prima di iniziare un intervento più “importante” come quelli sopra descritti 

Il lavoro consiste nel  fare dei piccoli interventi di restauro localizzato sul pavimento (come ad esempio pulire e stuccare le fughe  che eventualmente si fossero aperte) per poi andare ad applicare questo impermeabilizzante trasparente bicomponente che andrà a sigillare tutti i pori e le fughe nel pavimento evitando all’acqua di penetrare.

L’effetto che si otterrà è quello di una superficie che non subirà variazioni estetiche, ma che manterrà per un certo periodo di tempo (in genere almeno 4 o 5 anni ) un grado di impermeabilità all’acqua considerevole.

Questo metodo di impermeabilizzazione è molto usato su balconi, e terrazzi di proprietà in quanto permette di evitare di spendere cifre alte per risolvere un problema “relativamente” piccolo.

Questi sono i 3 metodi principali per l'impermeabilizzazione di un terrazzo

Noi siamo specializzati nel metodo n 2 e nel numero 3.

Il numero 1 abbiamo deciso di non utilizzarlo più perchè gli altri due metodi sono migliori e più duraturi nel tempo.

Il metodo n 2 (quello con la guaina liquida) è oltretutto garantito 10 anni e la nostra azienda fornisce un sistema di monitoraggio periodico della guaina affinché non vi siano mai problemi tecnici.

 

qualora volessi ricevere ulteriori informazioni chiamaci al numero verde

Forse potrebbe interessarti anche:

Pavimenti in resina

video impermeabilizzazione terrazza

 

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su pinterest
Pinterest
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su email
Email
Condividi su telegram
Telegram
Call Now Buttonchiamaci ora
Torna su