La resinatura dei pavimenti industriali, come avviene

Sono sempre più numerose le aziende che si affidano alla realizzazione di pavimenti in resina che garantiscono condizioni favorevoli e ottimi risultati nel tempo. Ma come avviene la resinatura dei pavimenti industriali? Il processo richiede competenze specifiche, ecco perché è importante affidarsi a specialisti del settore.

Principali passaggi

Prima di procedere con la resinatura vera e propria, infatti, un sopralluogo è necessario per mettere a fuoco il da farsi. Carteggiatura, levigatura, pallinatura, fresatura potrebbero essere alcune operazioni da realizzare per preparare al meglio il pavimento che dovrà essere ovviamente sgomberato dai macchinari ingombranti e da tutto quello che potrebbe essere di ostacolo con gli operai al lavoro. Il rischio infatti, quando si opta per una pavimentazione industriale in resina, è che eventuali crepe, rotture, avvallamenti, umidità di risalita in qualche modo condizionino negativamente l’adesione della resina stessa con il substrato finale.

Preparare dunque al meglio la base sulla quale si andrà poi ad applicare la resina diventa un passaggio di fondamentale importanza per ottenere buoni risultati che durino anche nel tempo con notevole e evidente risparmio quindi nel lungo periodo. Una volta fatto questo, potrebbe esserci il bisogno di ricondizionare la superficie in quelle zone in cui ci sono criticità. Questo per garantire omogeneità e aumentare le percentuali di buona riuscita della resinatura.

Quali tipi di applicazione?

Il pavimento su cui andrà stesa la resina deve essere delimitato con nastro adesivo. Ci sono diversi tipi di applicazione a seconda delle esigenze alle quali si deve rispondere. Impregnazione, verniciatura o rasatura sono alcune di queste. Fondamentale, quindi, il parere di un esperto che valuterà le condizioni dei vostri pavimenti e opterà per la soluzione a voi più adatta dopo avere analizzato al meglio tutte le caratteristiche della vostra pavimentazione.

Vantaggi della resinatura

I vantaggi delle pavimentazioni industriali, rispetto a quelle tradizionali in cemento o calcestruzzo, sono davvero tanti. I tempi di posa sono ridotti, c’è poi la possibilità di risanare superfici anche particolarmente compromesse e che sarebbe difficile sistemare con altre modalità. E ancora, tra i vantaggi della resina, c’è sicuramente facilità di manutenzione e impermeabilità, resistenza agli agenti chimici e agli agenti atmosferici che molto spesso rappresentano la causa principale di danni, anche nel breve periodo, alle pavimentazioni. Ecco spiegato, dunque, i motivi per cui oggi sono davvero moltissime le industrie che optano per la resina, un materiale che garantisce davvero buoni risultati.

 

Contattaci o chiama il numero verde qualora avessi bisogno di un consiglio o di un preventivo gratuito, saremo felici di suggerirti la soluzione migliore per risolvere il tuo problema.

Se ti è piaciuto questo articolo condividilo e metti like alla nostra pagina facebook

richiesta preventivo

forse potrebbe interessarti anche:

pulizia del gres porcellanato dopo posa