I pavimenti in resina autolivellanti, cosa sono e perché sono utili

Negli ultimi anni i pavimenti in resina autolivellanti sono una scelta sempre più frequente non soltanto per le superfici industriali ma anche in ospedali e cliniche. Cosa sono le resine autolivellanti? E perché si rivelano più utili rispetto alle resine tradizionali in determinati tipi di ambiente?

Pavimenti in resina autolivellanti, cosa sono e vantaggi

Le resine autolivellanti hanno un importante vantaggio ovvero sono in grado di livellarsi su superfici orizzontali già sottoposte ad un ciclo di lavorazione. Possono essere applicate su quasi tutte le superfici come quelle in cemento o piastrelle ma non in legno;  si rivelano dunque particolarmente versatili e adatte in molte occasioni. Garantiscono una superficie finale molto compatta e omogenea e sicuramente questo è uno dei motivi per cui, specialmente nelle industrie, vengono scelte. Le resine autolivellanti si rivelano infatti molto adatte a quegli ambienti che richiedono molta igiene e lavaggi frequenti, ecco perché non è raro trovare pavimenti in resina autolivellanti in industrie meccaniche, alimentari, chimico-farmaceutiche, in laboratori e ospedali.

Essendo autolivellanti, le resine utilizzate per i pavimenti possono essere applicate anche su superfici non perfettamente in linea. Senza aspettarsi miracoli, però, perché il substrato deve essere comunque privo di dislivelli significativi altrimenti il risultato finale potrebbe rivelarsi tutt’altro che soddisfacente. Il trattamento autolivellante rende il pavimento in resina resistente all’abrasione leggera ed agli agenti chimici aggressivi, ma anche facilmente pulibile. E ancora, la superficie dei pavimenti in resina autolivellanti sono antipolvere, antiolio e impermeabili e garantiscono quindi una serie di vantaggi notevoli che vale la pena considerare.

Essendo, la messa in posa della resina autolivellante, un lavoro di grade precisione, occorre affidarsi necessariamente a un professionista per ottenere un buon effetto finale. Prima di prendere qualsiasi decisione, insomma, è consigliabile effettuare un sopralluogo con un esperto che potrà fornire tutte le indicazioni utili affinché la fase di lavoro possa procedere senza troppi intoppi.

Aspetti da considerare

Come dicevamo, è fondamentale un’attenta valutazione prima di optare per pavimenti in resina autolivellanti. La corretta preparazione del sottofondo dove la resina andrà poi applicata nonché la scelta dei cicli per l’aggrappo sono fondamentali per evitare difetti e ottenere buoni risultati anche a lungo termine. Ancora, è importante anche valutare eventuali conseguenze di alcuni tipi di rifinitura che, con il tempo, potrebbero dare dei problemi ( opacizzazione della pavimentazione, per esempio, è uno degli inconvenienti più comuni, risolvibile con della cera): in questo caso il parere di un esperto è di fondamentale importanza per arrivare a una scelta corretta.

 

Contattaci o chiama il numero verde qualora avessi bisogno di un consiglio o di un preventivo gratuito, saremo felici di suggerirti la soluzione migliore per risolvere il tuo problema.

Se ti è piaciuto questo articolo condividilo e metti like alla nostra pagina facebook!

Se volessi approfondire l’argomento leggi il nostro articolo sui pavimenti in resina 3d

 

Call Now Buttonchiamaci ora
Torna su