Pavimenti in resina

# i nostri lavori: rivestire un vecchio pavimento in grès con una pavimentazione in resina

dati tecnici lavoro:data: giugno 2018

  • luogo: Fiumicino (Rm)
  • NCS scelto: 2500 schiarito del 20% (pavimento)
  • NCS 2500 (puro) parete cucina
  • durata lavoro: circa 15 gg

Stai ristrutturando casa? non togliere il pavimento, ricoprilo con la resina

 

A quanti di voi è capitato di aver acquistato una nuova casa e di aver dovuto sostituire il pavimento perchè non ci piaceva, ma contemporaneamente non era possibile installarvi sopra un parquet (a causa dello spessore restante fra pavimento e porte) oppure non poterlo smantellare perchè questo avrebbe comportato un aumento delle spese stanziate (manodopera per smantellamento, smaltimento materiali di risulta, rifacimento massetto, acquisto nuovo pavimento, montaggio del nuovo pavimento) oltre che un allungamento dei tempi di lavorazione? 

Se anche tu ti rivedi  in questa descrizione, sappi che non sei sola.

Come te, anche la nostra Cliente, ha avuto gli stessi problemi e dubbi.

Li abbiamo risolti insieme, suggerendole l’installazione di un nuovo pavimento in resina.

Poi c’ha preso gusto ed ha voluto anche ricoprire i rivestimenti del bagno, ma questa è un’altra storia 🙂

#Trasformazione in pavimento in resina: la procedura che abbiamo usato

Il ciclo di lavorazione prescelto dalla nostra cliente è quello Materika di Naici.

Lo ha scelto dopo aver visionato i campioni presenti presso il nostro show-room  (clicca qui se volessi prenotare una visita) di Roma.

La procedura utilizzata è stata quella di “raschiare” il pavimento (in questo modo oltre a pulirlo bene rimuovendo eventuali grassi e macchie abbiamo creato un “grip” sul quale la resina si ancora meglio), per poi provvedere a stuccare tutte le fughe (cosicché una volta fatta la pavimentazione in resina non fossero visibili in controluce) e rendere uniforme ed omogenea la superficie.

Solo a questo punto abbiamo applicato la solita rete da 160gr che serve a dare consistenza e corpo al prodotto e poi abbiamo iniziato l’applicazione della resina Materika.

Rivestire una pavimentazione in gres con resina è una soluzione ideale in quanto questo crea uno spessore fra il massetto e la resina stessa che dona protezione da eventuali problemi di umidità ma sopratutto regala una base solida (anzi nel caso del grès porcellanato, molto solida).

Quindi il nostro consiglio è sempre lo stesso, qualora non foste interessati a recuperare i vecchi pavimenti di casa, non toglieteli,  trasformateli piuttosto in moderni pavimenti in resina.

Il lavoro di trasformazione di un pavimento in resina si è poi concluso con il rifacimento del pavimento del bagno.

La cliente ha poi scelto di rivestire anche i rivestimenti della parete della cucina.

Il vantaggio è quello di non dover mettere delle piastrelle e poter avere una superficie semplice da pulire adattabile al 100% ai colori della cucina in quanto le nostre resine sono collocabili col 100% delle gamme RAL o NCS.

vantaggi di un pavimento in resina

  • può essere realizzato su tutte le superfici
  • puoi rivestire anche mobili, pareti e rivestimenti
  • puoi scegliere tu il colore che preferisci fra centinaia di soluzioni RAL o NCS
  • è facile da pulire
  • molto resistente all’usura e al calpestio
  • non ingiallisce col tempo
  • nel caso dovessi fare delle opere edili (es. sostituzioni scarichi o tubazioni) è facilmente ripristinabile
  • si adatta a tutte le situazioni

per preventivi e informazioni contattaci

forse potrebbe interessarti anche:

Facebook
Google+
Twitter
LinkedIn