lamatura parquet roma

Lamatura Parquet Roma

lamatura parquet roma
Esempio di parquet verniciato

Iniziamo a spiegare in cosa consiste la lamatura parquet Roma

Il metodo per rinnovare e restaurare nel modo migliore il proprio pavimento è la lamatura.

Utilizzando dei macchinari specifici il parquettista procede a rimuovere lo strato di vernice  e con essa la maggior parte delle imperfezioni presenti sul pavimento come graffi, solchi, segni di tacchi delle scarpe etc.

In questa fase sono eseguite anche quelle operazioni accessorie come la stuccatura delle fughe e delle parti mancanti.

Nel caso in cui si rendesse necessario, durante la lamatura parquet Roma, si potrà procedere alla sostituzione di vecchie parti di parquet usurato o danneggiato.

lamatura parquet roma

I nostri macchinari sono realizzati per aspirare il 95% delle polveri prodotte dalla lavorazione, quindi affidandoti a noi, al termine del lavoro non dovrai passare nessun piumino su mobili e pareti… e non è poco!

servizi di Lamatura Parquet Roma chiamaci gratuitamente per un preventivo non impegnativo

Di seguito raccogliamo alcune fra le domande che più ci vengono fatte dai nostri Clienti :

#1 Durante la lamatura parquet Roma, posso rimanere in casa o sono costretto ad uscire?

Si potresti rimanere in casa, a condizione che il parquet da restaurare sia posizionato in una zona della casa in cui non sei obbligato a camminare.

Devi sapere che già dalla fase di “carteggiatura parquet” il legno , privato dello strato protettivo della vernice, diventerà estremamente permeabile, quindi una eventuale impronta, o l’eventuale caduta accidentale di un qualsiasi liquido, potrebbe macchiare irrimediabilmente il pavimento rendendo necessaria la sostituzione dei listelli rovinati.

Va anche detto che sicuramente durante la fase di verniciatura non dovrai calpestare il pavimento, ed anche le finestre andranno tenute sigillate in modo da poter consentire una perfetta asciugatura del parquet.

guarda questo video dimostrativo di come si fa la lamatura parquet roma

#3 Dopo quante ore dal termine della lamatura parquet Roma potrò rientrare in casa?

La vernice sarà calpestabile già dopo 24 ore, tuttavia per almeno le prime 36-48 ore consigliamo di calpestarla solo se necessario

#4 Quando devo fare la lamatura parquet roma, prima o dopo la pittura della pareti?

L’ideale sarebbe far portare a seconda mano i soffitti ed a prima mano le pareti, dopodiché procedere alla lamatura del parquet e quindi dopo 3 o 4 giorni terminare il lavoro avendo cura di proteggere il pavimento con teli di nylon e cartoni ondulati.

Nel caso in cui ciò non fosse fattibile, ti consigliamo di lasciare la lamatura parquet Roma al termine della tinteggiatura delle pareti, al massimo potrai proteggerle con un telo o dovrai procedere ad una leggera spolveratura per rimuovere eventuali residui di polveri.

#5 Mi si è gonfiato il parquet a causa di una infiltrazione, cosa posso fare?

In questo caso occorrerà verificare il livello del danno che si è avuto. Alcune volte il pavimento si “sistema” da solo (nel senso che si riassesta raggiungendo un livello di “tollerabilità” accettabile) altre volte si gonfia “paurosamente” (addirittura le porte hanno difficoltà a chiudersi) ed in quel caso l’unica soluzione è sostituirlo.

nel caso in cui ti capitasse un problema simile, diffida da chi ti consiglia di sostituire subito il parquet.

In questi casi occorre valutare il livello di umidità presente nel massetto e aspettare almeno un mese (se non di più) che tale livello rientro in determinati parametri (c’è un apparecchio che misura l’umidità) di sicurezza, permettendo l’installazione di nuovo parquet

lamatura parquet roma

IL mondo inerente la lamatura parquet Roma è molto vasto e sono decine le variabili di cui discutere, se vuoi chiamaci per una consulenza ed un preventivo gratuito i nostri tecnici sono a tua disposizione.

Richiedi un preventivo gratuito!

...

Dove puoi trovarci

Sede :

Gruppo Multiservizi S.R.L.
via della Mortella, 11
00159 Roma





La nostra filosofia è che un ambiente pulito sia il primo biglietto da visita per una azienda: ci consideriamo partner dei nostri clienti e non fornitori.